☰  MENU

Condropatia Femoro-Rotulea

METODO BONORI
Condropatia Femoro-Rotulea

In un numero elevato di pazienti si verifica la cosiddetta sindrome femoro-rotulea dovuta a un’alterata biomeccanica del ginocchio…

SINTOMI

Di solito il dolore esordisce dopo sovraccarico dell’articolazione, dovuto ad esempio negli sportivi a balzi o a pesi o nelle persone che non fanno attività sportiva dopo una camminata in montagna (perché nella discesa si sovraccarica l’articolazione) o nelle persone che stanno troppo tempo sedute (evocando il segno clinico detto del cinema).

CAUSE e trattamento

Per comprendere la natura del problema dobbiamo capire la ragione meccanica di esso.

Il dolore è legato all’infiammazione della cartilagine sia della rotula come della gronda femorale (condropatia). Tale infiammazione è legata al cattivo scorrimento rotuleo durante la flesso-estensione del ginocchio. In particolare la rotula si lateralizza e sale verso l’alto, cioè scorre più sul margine esterno del ginocchio, aumentando l’attrito con il femore.
Tale “lateralizzazione” chiamata anche “iperpressione esterna” o “malallineamento rotuleo” può essere dovuta principalmente a:

  • fattori muscolari come ipoestensibilità o retrazioni muscolari di gruppi muscolari che portano la rotula verso l’alto e l’esterno come i muscoli piramidale, grande gluteo, fascia lata e il retto e il vasto laterale del quadricipite. Importante è invece avere un buon trofismo del vasto mediale del quadricipite e fondamentale è il lavoro sul detendere le fasce e i gruppi muscolari ipoestensibili, anche perché molte volte questa sindrome colpisce atleti che di certo non hanno ipotrofia del quadricipite, ma bensì ipoestensibilità muscolari dovuto a scarsi esercizi di stretching
  • disfunzioni articolari che alterano la biomeccanica femoro rotulea come la disfunzione in rotazione interna o la posteriorità della tibia o come la posteriorità dell’iliaco (osso del bacino)

Il Metodo Bonori migliora la biomeccanica delle articolazioni con le tecniche osteopatiche, tecniche di terapia manuale e le speciali tecniche inventate dal Dottor Bonori per il ginocchio e l’anca e per quanto riguarda le ipoestensibilità muscolari. Le terapie sono effettuate mediante trattamenti innovativi che utilizzano la tecnologia dell’onda d’urto radiale a bassa intensità.

Inoltre completiamo il trattamento associando sempre terapie come il laser alta potenza , tecar e l’interx che hanno un ottima efficacia sull’infiammazione, sul dolore e sulla biostimolazione della cartilagine.

Compila il modulo per richiedere maggiori informazioni

← Applicazione Salute Cura della sinusite

Applicazione Salute →Artrosi al ginocchio